Classifica Serie Bwin 2015/2016

 
Crotone
63
Cagliari
62
Novara
52
Cesena
50
Spezia
50
Pescara
49
Brescia
48
Virtus Entella
48
Bari
47
Trapani
44
Avellino
43
Perugia
40
Ternana
37
Virtus Lanciano
36
Ascoli
35
Modena
35
Latina
35
Pro Vercelli
33
Livorno
33
Vicenza
31
Salernitana
30
Como
23

Vicenza-Carpi

Sabato 27 agosto si è giocata per il Vicenza Calcio la prima partita della nuova stagione calcistica, con la ripresa del campionato di serie B, e per la squadra biancorossa non è stato un buon inizio. La partita è stata giocata in casa per il Vicenza, presso lo stadio “Romeo Menti”, ed ha avuto inizio alle ore 20:30.

Il Carpi, appena retrocesso dalla serie A in cui aveva militato l’anno scorso per la prima volta, si è subito dimostrato molto agguerrito tanto da non aver lasciato scampo ai ragazzi di mister Lerda. Le formazioni scese in campo sono state le seguenti. Per il Vicenza Franco Lerda ha giocato un 4-3-3 schierando Benussi, Bianchi, Bogdan, Fontanini, Pucino, Siega, Rizzo, Signori, Galano, Raicevic e Vita, tenendo in panchina a disposizione Vigorito, Magri, Bertaso, Pinato, Bellomo, Orlando, Fabinho, Di Piazza, Cernigoi. Per il Carpi invece hanno giocato Colombi, Poli, Romagnoli, Gagliolo, Letizia, Pasciuti, Bianco, Lollo, Bifulco, Catellani, De Marchi. L’allenatore Fabrizio Castori ha poi convocato anche Belec, Fedele, Comi, Lasagna, Lamin, Mbaye, Sarri, Basit, scegliendo una formazione 4-4-2. La partita è stata arbitrata da Ivano Pezzuto della sezione di Lecce, con la collaborazione di Stefano Bellutti e Michele Grossi; come quarto uomo c’era Luca Detta. Prima dell’inizio effettivo della gara, il capitano Benussi ha letto, come consuetudine all’inizio di un nuovo campionato, il giuramento di fedeltà della Lega B. Inoltre è stato osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittime del terremoto che il 24 agosto ha colpito le regioni del centro Italia. Dopodiché la partita è subito entrata nel vivo. Fin dai primi minuti si è potuta notare la superiorità atletica del Carpi, contrastata con l’impeto offensivo del Vicenza. Al 9’ si è potuta seguire una prima azione del Carpi, con De Marchi che ha passato a Catellani il quale ha tentato un tiro in porta, fallito di poco. Il primo tentativo del Vicenza invece si è avuto al 12’ il primo tiro dei biancorossi quando Pucino ha tentato a sua volta di centrare lo specchio della porta avversaria, ma senza riuscire. Arrivati alla prima mezzora di gioco il risultato era ancora fermo sullo 0 a 0. Il primo tempo si è concluso sullo stesso risultato, con 2 minuti di recupero e un gran caldo che ha iniziato da un certo momento in poi a rallentare i giocatori. La possibilità di goal più concreta il Vicenza l’ha avuto al 40’, con un tiro di Galano, mentre il Carpi è andato molto vicino alla rete pochi secondi prima del fischio di chiusura del primo tempo. Alla ripresa del secondo tempo, al 58’ Bifulco è riuscito a vincere le difese del Vicenza segnando il primo goal per il Carpi. Nemmeno 10 minuti dopo, al 68’, è arrivata la seconda rete ad opera di Bianco, e il mister Lerda ha fatto entrare subito in campo Fabinho nel tentativo di ristabilire la situazione. Purtroppo però tutti gli sforzi dei biancorossi non sono serviti a ridurre lo svantaggio acquisito: anche dopo 4 minuti di recupero i ragazzi di mister Lerda non sono riusciti a vincere le difese avversarie e la partita si è chiusa con un risultato di 2 a 0 a favore del Carpi. Tra i migliori in campo si sono segnalati Vita e Galano, mentre decisamente sotto tono è apparso Raicevic, il quale era in quel momento in forse per una possibile uscita dalla squadra, anche se successivamente è stata confermata la sua permanenza nel Vicenza.